giovedì 6 agosto 2015

Alla ricerca del regno di Silla

Dopo quattro giorni lasciamo Seul e ci muoviamo verso Busan, dove abbiamo prenotato a fatica il traghetto per Fukuoka, in Giappone. Il traghetto non si poteva prenotare online per l’incompatibilità del sito con i nostri sistemi operativi occidentali (ci era successo anche con il traghetto da Vladivostok) così, appena arrivati a Seul, abbiamo chiesto all’albergo di farlo per noi. La compagnia più economica (Camellia) non aveva più posto. C’è andata bene con la Kobee, ben più costosa, ma anche più veloce.

Dei tre giorni che ci rimangono in Corea del Sud, uno lo dedichiamo ad Andong, uno a Gyeongju e l’ultimo a Busan. Sono città relativamente vicine e con diversi siti Patrimonio dell’Unesco.
Appena arrivati ad Andong prendiamo un bus verso il villaggio di Hahoe, lasciando i nostri zaini più grandi nei box a pagamento della stazione. Il villaggio è carino, ma niente di eccezionale: case d’epoca con tetti in paglia. All’ingresso del villaggio c’è una piccola sala/museo tutta dedicata alla visita della Regina Elisabetta avvenuta nel 1999. Un altro villaggio ricostruito si trova a 4 km a nord della città, nei pressi di una diga. Si può tranquillamente evitare. È stato invece bello il ritorno in città camminando lungo il fiume su delle passerelle in legno.

Molto interessante Gyeongju, vista nel secondo giorno, l’antica capitale del regno di Silla durato quasi mille anni. È il più grande sito storico della Corea. La parte più emozionante è sicuramente il Parco dei Tumuli: 23 tombe di monarchi e nobili della dinastia di Silla. Ricordano le piramidi, anche se sono ricoperte di terra e non di blocchi in pietra. In una di queste si può entrare e vedere come sono fatte all’interno. Poco distante c’è l’osservatorio astronomico “Cheomseongdae” ritenuto il più antico dell’Asia, costruito con 362 pietre che rappresentano i giorni dell’anno lunare. La sera passeggiamo in un parco di pagode bel illuminate che si riflettono con mille colori sul lago circostante, mentre gli altoparlanti diffondono una piacevole musica. Fuori città abbiamo visto il villaggio di Yangdong, e la statua del Buddha Sakyamuni, sempre patrimonio Unesco.

Infine arriviamo a Busan, città enorme che si affaccia sul mare. Il suo mercato del pesce è forse uno dei più grandi che abbiamo mai visto. Facciamo il biglietto giornaliero della metro, in modo da muoverci più tranquillamente e andiamo al mare, appena fuori città, una spiaggia circondata da grattaceli nuovi e altri in costruzione. C’è tanta gente, ma nessuno è in costume, giocano nell’acqua e fanno il bagno vestiti, non per motivi religiosi, ma per ripararsi dal sole.

La sera saliamo sulla Busan Tower per osservare dall’alto la seconda città più grande della Corea e per salutare questo Paese che si è rivelato ben più interessante di quanto avessimo pensato.  

Domani si va in Giappone.  

Il villaggio di Hahoe patrimonio dell'UNESCO
Case abitate con il tetto in paglia
Giare per la fermentazione degli alimenti, presenti anche all'EXPO di Milano
Ponte ristrutturato del XIX secolo a Gyeongju
Vie del villaggio di Hahoe
Tempio buddista a Busan
Demone schiacciato dal piede di una divinità buddista 
Ponte vicino alla diga di Andong
Il percorso per tornare ad Andong
Villaggio a nord di Andong
Stupa nel giardino del museo storico di Gyeongju
Tombe dei re e dei nobili del regno di Silla
Il più antico osservatorio astronomico dell'Asia
Ancora nel parco delle tombe
Il palazzo Anapji Pond a Gyeongju
Mercato del pesce a Busan
Varietà di pesce
La spiaggia di Busan circondata da grattaceli e centri commerciali
Lettura delle carte per le vie di Busan

2 commenti:

  1. quanto vi è costato il biglietto dei traghetti vladivostok-corea-giappone?
    saluti
    Cristiano

    RispondiElimina
  2. Ciao Cristiano. Ti ho risposto anche all'altra domanda sul bus iniziale. Il traghetto diretto per il Giappone non c'è, devi fare scalo in Corea del Sud. Comunque il viaggio da Vladivostok alla Corea del Sud costa 190$, mentre l'intero viaggio fino il Giappone (con scalo in Corea del Sud) costa 250$ (il minimo, con cuccetta). Se mi scrivi alla mail che ti ho indicato nell'altro messaggio ti mando altre indicazioni.

    RispondiElimina